NYC MOMA Tickets
Italiano
USD
Sommario

MoMA di New York | Architettura, storia, evoluzione

New York City ospita numerosi musei di arte contemporanea che mettono in mostra il lavoro di brillanti artisti moderni e non convenzionali. Uno di questi è il Museum of Modern Art (MoMA), fondato da tre donne influenti, Abby Aldrich Rockefeller, Lillie P. Bliss e Mary Quinn Sullivan, nel 1929. Il MoMA ha cambiato indirizzo più volte, fino a trovare la sua sede permanente sulla 53rd Street nel 1939. Da allora, l'edificio ha subito diverse ristrutturazioni. In questa pagina troverai maggiori informazioni sulla straordinaria architettura del MoMA e su come si è evoluta nel corso degli anni.

Perché visitare il MoMA di New York?

Architettura del MoMA di New York

Come nasce il MoMA

L'idea del MoMA è nata nel 1928, durante un pranzo tra tre donne profondamente appassionate di arte: Abby Rockefeller, Mary Quinn Sullivan e Lillie P. Bliss. Immaginavano un museo dedicato alla raccolta e all'esposizione di opere d'arte moderna. A. Conger Goodyear fu il primo presidente del MoMA di New York.

Il Museum of Modern Arts fu inaugurato nel 1929 in uno spazio affittato al dodicesimo piano dell'Heckscher Building, situato tra la 57th Street e la 5th Avenue.

Il marito di Abby Rockefeller, John D. Rockefeller Jr., era fermamente contrario alla fondazione del museo e si rifiutò di mettere a disposizione i suoi fondi per la sua realizzazione. Il dover reperire fondi da altre fonti fu il motivo per cui il museo venne sottoposto a diversi cambi di ubicazione. Alla fine, nel 1932, il MoMA si trasferì in un edificio a cinque piani all'11 West 53rd Street, uno spazio di proprietà di Abby Rockefeller e suo marito. Dieci anni dopo la sua apertura, nel 1939, il MoMA trovo finalmente il suo indirizzo permanente presso l'11 West 53rd Street.

Chi ha progettato il MoMA?

L'edificio del MoMA è stato progettato da diversi architetti e designer nel corso degli anni. L'edificio principale è un'opera degli architetti americani Philip L. Goodwin e Edward Durell Stone. Il Giardino delle Sculture, invece, è stato ideato dal curatore architettonico, John McAndre, e dal direttore del MoMA, Alfred H. Barr Junior.

Nel 2001, Yoshio Taniguchi iniziò a lavorare alla ristrutturazione dell'edificio del MoMA: ha aggiunto lucernari e viste, nonché creato un nuovo complesso dedicato all'educazione e alla ricerca composto da una biblioteca, aule, teatro, uffici e altro ancora. Sono state apportate numerose modifiche all'edificio preesistente e il MoMA è stato riaperto al pubblico nel 2004, data che ha coinciso anche con il suo 75° anniversario.

Nel 2014, lo studio di architettura Diller Scofidio + Renfro ha avviato insieme a Gensler un importante progetto di ampliamento dell'edificio del MoMA. Al termine della ristrutturazione, nel 2019, il MoMA è stato ampliato fino a raggiungere una superficie totale di 65.775 metri quadrati.

Architettura e design dell'edificio del MoMA

Design del MoMA di New York

Design dell'edificio del MoMA

Il Museum of Modern Art trovò la sua sede sulla West 53rd Street nel 1939, dopo avere operato in spazi affittati nei 10 anni precedenti. L'edificio del MoMA è stato progettato dagli architetti americani Edward Durell Stone e Philip L. Goodwin, amministratore del museo. Il Giardino delle Sculture è stato invece progettato dal direttore Alfred H. Barr Jr. e dal curatore architettonico del MoMA John McAndrew.

Stone è stato coinvolto nella costruzione del nuovo edificio del MoMA, grazie alla volontà di Barr di coinvolgere un architetto moderno che controbilanciasse l'approccio tradizionale di Goodwin.

Ci sono voluti 4 anni per completare la costruzione dell'edificio del MoMA. L'architettura rispecchia la visione delle fondatrici del museo in merito alla divulgazione e alla democratizzazione dell'arte moderna, in cui stili moderni e contemporanei si fondono con quelli internazionali.

Edificio del MoMA di New York

Struttura dell'edificio del MoMA

Nel maggio 1939, dopo un decennio di attività in spazi affittati, il MoMA trovò la sua sede definitiva sulla West 53rd Street. La propensione di Goodwin per il tradizionale stile Beaux-Arts e l'approccio più moderno di Stone si unirono in quest'opera, dando vita a un edificio di sei piani realizzato in elegante marmo bianco e un tipo di vetro isolante chiamato Thermolux. Questo materiale aiutava a diffondere la luce nelle gallerie del museo.

È stato il direttore del MoMA, Alfred H. Barr Jr., a immaginare una combinazione di questi stili, dopo essersi ispirato alla corrente tedesca della Bauhaus, focalizzata su arte e design. Poiché gli edifici vicini presentavano case in stile Beaux-Arts e brownstone, l'architettura del MoMA era unica nel suo genere e rifletteva l'essenza del museo.

Oltre a tutto ciò, il nuovo edificio del MoMA si estende su oltre il del triplo dello spazio espositivo già esistente, un auditorium per le proiezioni cinematografiche, una biblioteca e due piani di uffici.

Lavori di ristrutturazione dell'edificio del MoMA

Ristrutturazione del MoMA di New York

Edificio del MoMA rinnovato

Alla fine degli anni '90, Yoshio Taniguchi, un famoso architetto giapponese, presentò il suo progetto per rinnovare il MoMA. La costruzione del nuovo edificio è iniziata nel 2001. Dopo il suo completamento nel 2004, il museo è stato riaperto al pubblico in occasione del suo 75° compleanno.

Taniguchi ha aggiunto facciate in granito e vetro all'ingresso del MoMA, oltre a soluzioni minimaliste che non hanno però influito sugli elementi modernisti originari. Yoshio restaurò l'edificio conferendogli uno stile internazionale, ampliò il Giardino delle Sculture e si servì di una meticolosa precisione per rielaborarne l'aspetto estetico. Sono state aggiunte lastre di vetro intorno al Giardino delle Sculture e le pareti divisorie sono state separate dai pavimenti, così da garantire che il vetro non si deformasse in presenza di molti visitatori. Il progetto di Taniguchi vede il giardino come punto focale, mentre gli altri edifici fungevano da attori secondari. Il design era pensato per permettere ai visitatori di ammirare le strade e lo skyline di New York durante l'attraversamento delle gallerie. Diverse finestre situate nelle gallerie e sulle scale permettono infatti di affacciarsi all'esterno. Le opere contemporanee si trovano al piano terra, mentre quelle più antiche ai piani superiori. All'ultimo livello è presente un enorme spazio fortemente illuminato in cui vengono organizzate le mostre temporanee. È stato inoltre aggiunto un atrio collegato al Giardino delle Sculture.

Ristrutturazione del MoMA di New York

Reinventare il MoMA

Nel 2019, l'edificio del MoMA è stato sottoposto a un'ulteriore ristrutturazione a opera degli architetti Diller Scofidio + Renfro, che hanno collaborato con Gensler. Questa ristrutturazione è stata suddivisa in due fasi: la prima incentrata sull'architettura del MoMA e le sue pareti, mentre la seconda sulle nuove opere d'arte.

Il Museum of Modern Art si è espanso fino a occupare lo spazio dell'American Folk Art Museum, caduto in disuso. Furono poi aggiunte nuove gallerie, oltre a finestre che si estendono dal pavimento al soffitto per far entrare la luce naturale. In questo modo, ai visitatori che ammirano le opere d'arte sembrerà di trovarsi nelle strade della città. Inoltre, il piano terra e l’atrio sono stati trasformati in spazi di aggregazione.

Complessivamente, la superficie espositiva è aumentata del 30%. Tuttavia, l’espansione non riguarda solo i metri quadrati, ma anche l'approccio del museo: infatti, l'istituzione non è più suddivisa tra varie discipline, ma segue un approccio all'arte moderna in stile collage.

Giardino delle Sculture

Il Giardino delle Sculture fu aggiunto al Museo d'Arte Moderna nel 1939. L'intero giardino è stato progettato in una sola notte dal direttore Alfred Barr e dal curatore architettonico John McAndrew. Qui vennero posizionate ovviamente delle sculture, oltre a degli schermi, e lo spazio venne racchiuso all'interno di una staccionata in legno.

Nel 1953, il giardino fu ridisegnato dal direttore dell'architettura e del design del MoMA, Philip Johnson. Venne ribattezzato The Abby Aldrich Rockefeller Sculpture Garden, in onore di Abby Aldrich Rockefeller, una delle fondatrici del museo. Il giardino si è evoluto attraverso una serie di ristrutturazioni avvenute nel corso della seconda metà del secolo.

Nel 1984, in seguito all'ampliamento del museo, le dimensioni del giardino vennero ridotte. Tuttavia, i lavori di ristrutturazione di Yoshio Taniguchi ripristinarono la trasparenza e la continuità tra gli spazi interni ed esterni, restituendo al giardino un ruolo centrale.




Come acquistare i biglietti per il MoMA?

Biglietti d'ingresso al Museo d'Arte Moderna (MoMA)
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Audio-guida
Altri dettagli
Go City New York Explorer Pass: 104 attrazioni
Cancellazione gratuita
Validità estesa
Conferma Istantanea
Biglietti per cellulari
Durata flessibile
Altri dettagli

Domande più frequenti sull'edificio del MoMA

Chi ha progettato il MoMA di New York?

L'edificio del MoMA è stato progettato per la prima volta dagli architetti Philip L. Goodwin ed Edward Durell Stone nel 1939, dopo il trasferimento nella sede permanente sulla West 53rd Street. Nel 2001, il museo subì un'altra importante ristrutturazione guidata da Yoshio Taniguchi, che incrementò la capacità del MoMA. L'edificio che ospita il museo è un ottimo esempio di architettura contemporanea risalente al periodo che vide il suo cambiamento. Nel 2019, l'edificio del MoMA è stato sottoposto a un'altra ristrutturazione da parte degli architetti Diller Scofidio + Renfro che hanno collaborato con Gensler.

Quando è stato costruito il MoMA?

Il MoMA di New York fu aperto per la prima volta al pubblico il 7 novembre 1929 presso l'Heckscher Building a Manhattan. Dopo avere operato all'interno di spazi affittati per un decennio, nel 1939 ottenne il suo indirizzo permanente sulla 53rd Street.

Quanto tempo devo trascorrere al MoMA?

Pianifica di trascorrere dalle 3 alle 4 ore al MoMA, se intendi visitare tutte le gallerie.

Quanto è grande il MoMA?

L'edificio del MoMA di New York si estende su un'area di 65.775 metri quadrati e contiene oltre 200.000 opere. Al suo interno sono presenti tre piani principali con sottolivelli.

Qual è lo stile architettonico del MoMA?

Sono molti gli architetti che hanno contribuito alla realizzazione del MoMA durante gli anni. Quando venne trasferito nella sua sede permanente, nell'edificio Time-Life nel Rockefeller Center, fu adottato uno stile architettonico moderno influenzato dallo stile tradizionale Beaux-arts. Successivamente, nel 2001, il Museo MoMA di New York è stato sottoposto a un'importante ristrutturazione che mette al centro gli elementi contemporanei.

Quale architetto si è occupato della ristrutturazione del MoMA in occasione del suo 75° anniversario?

Nel giorno del suo 75° anniversario, il MoMA di New York ha riaperto al pubblico dopo essere stato sottoposto a una ristrutturazione guidata da Yoshio Taniguchi.

Cos'ha di speciale l'edificio del MoMA?

L'edificio del MoMA ospita oltre 200.000 opere d'arte ed è stato è ampliato nel corso degli anni. Oggi comprende sei spazi in cui sono collocati uffici e gallerie, per un'estensione totale di 65.775 metri quadrati. Anche l'architettura del MoMA è cambiata negli anni, fino a comprendere elementi moderni, tradizionali e contemporanei.

Quando è avvenuta l'ultima ristrutturazione dell'edificio del MoMA?

L'ultima ristrutturazione dell'edificio del MoMA è avvenuta tra giugno e ottobre 2019.

Quale architetto ha progettato l'ampliamento dell'edificio del MoMA nel 2019?

Lo studio di architettura di Diller Scofidio e Renfro ha gestito l'ampliamento dell'edificio del MoMA nel 2019.

Quali sono le ultime aggiunte all'edificio del MoMA?

Negli ultimi lavori di ristrutturazione dell'edificio del MoMA di New York, gli architetti hanno aggiunto 1.393 metri quadrati di gallerie, un negozio di articoli da regalo, due lounge e una caffetteria e un bar.

Dove si trova il MoMA?

Il Museum of Modern Art ha due sedi: presso Midtown Manhattan e nel Queens. La sede del MoMA si trova in 11 West 53 Street, Manhattan, mentre il MoMA PS1 si trova in 22-25 Jackson Ave, Queens.